top of page
  • Immagine del redattoreRSA Arzaga

Pessach: quando il Popolo di Israele libero dalla schiavitù ha cominciato a diventare una Nazione

Pessach è una festività molto importante per il Popolo Ebraico. Essa commemora l’uscita miracolosa dalla terra d’Egitto dove il Popolo era stato duramente schiavizzato per duecentodieci anni.


Durante la notte del 14 di Nissan, al termine di una serie di manifestazioni miracolose in Terra d’Egitto, D-o trasse in libertà il Popolo Ebraico, che attraversò il Deserto del Sinai fino ad arrivare alla Terra Promessa, la Terra d’Israele.


Pessach è il momento in cui il Popolo Ebraico, una volta libero dalla schiavitù, ha cominciato a diventare una nazione.


Dal momento che l’effettiva uscita dall’Egitto fu un evento molto rapido, gli impasti che erano stati preparati come approvvigionamento per il viaggio, non ebbero il tempo di lievitare; commemoriamo quindi questo fatto consumando pane azzimo, la matzà, per sette giorni in Israele e otto nelle altre nazioni.



I primi due giorni e l’ultimo (gli ultimi due fuori dalla Terra d’Israele) sono considerati giorni festivi, i rimanenti giorni vengono considerati mezza festa.

La prima e la seconda sera di Pessach si usa celebrare un seder, letteralmente ‘ordine’, che consiste nel raccontare gli eventi che hanno portato all’uscita dall’Egitto.



In occasione della festività di Pessach il rabbino capo di Milano Prof. Alfonso Arbib terrà un incontro con tutti gli anziani della RSA Arzaga al fine di porgere personalmente gli auguri. Verranno inoltre organizzati i due seder come da tradizione.



Pessach kasher ve sameach

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page